Home Musica Musica ∼ Opinioni Talk Show, recensione dell’EP “Touch the Ground”

Talk Show, recensione dell’EP “Touch the Ground”

0 93
talk show band

 

di Irene Tempestini

 

Talk Show, recensione dell’EP “Touch the Ground”

 

Gli inglesi Talk Show tornano con il secondo EP “Touch the Ground”, in uscita il 23 settembre per Missing Piece Records.

Prodotto da Joe Goddard e Al Doyle (Hot Chip) nel loro studio di Hackney, contiene 6 tracce ruvide come carta vetrata e con un forte richiamo alla new wave, al post punk, all’industrial e alla dance anni 90 di alta levatura.  Su tutti Underworld e Chemical Brothers.  Una band tra le più interessanti in circolazione, che si destreggia tra suoni sporchi, incessanti, volutamente rumorosi, graffianti e destrutturanti. Quello che provano a fare molti, ma senza risultati così apprezzabili.

Rispetto all’EP di debutto “These People”, il nuovo lavoro va oltre i confini della new wave e del post punk e strizza l’occhio alla migliore elettronica. Le atmosfere sono cupe, rabbiose, c’è poco, anzi zero spazio per i fronzoli.  Solo tanta voglia di suonare e scatenarsi, come ci hanno abituato ai loro live.

“Touch the Ground” tracklisting:

  1. Intro – Laughter
  2. Underworld
  3. Cold House
  4. Dirt in the Keyboard
  5. Leather
  6. 6

talk show cover ep touch the ground

NO COMMENTS

Leave a Reply