Home Musica Musica ∼ Opinioni Sky of Birds, in uscita il visionario e affascinante ‘Matte Eyes/Matte Moon’

Sky of Birds, in uscita il visionario e affascinante ‘Matte Eyes/Matte Moon’

0 183

 

di Irene Tempestini

Gli Sky of Birds pubblicheranno domani, 20 novembre, il secondo album ‘Matte Eyes/Matte Moon. Leggi la recensione

 

Gli Sky of Birds, band della Ciociaria, usciranno il 20 novembre con il nuovo album “Matte Eyes / Matte Moon” (MiaCameretta Records), che segue il primo album “Blank Love”. La produzione della band si caratterizza per la ricerca di suoni visionari che trasportano in atmosfere senza tempo, metafora di una ricerca introspettiva. Quello che sembra così lontano, fluttuante in dimensioni remote, è in realtà un viaggio dentro di noi, nelle zone più profonde che spesso non lasciamo vibrare.

“Matte Eyes / Matte Moon”, dieci tracce per un album intenso, visionario, cupo ed emotivamente coinvolgente.

Flaws in color è la prima traccia che apre l’album identificando immediatamente lo stile unico degli Sky of Birds, fatto di ricercatezze sonore e atmosfere surreali. Small Eyed Moon è un brano sognante, che ci trasporta in dimensioni prive di limiti spazio-temporali, grazie a suoni di notevole qualità. Days Fall Down Like Mouthfuls ci avvolge dentro un manto di note sensuali e confortanti. If 9 Was 6 conferma quanto scritto qui sopra sulla produzione di questa band, estremamente elegante, onirica e profondamente incisiva. People Have Nothing  travolge con un inizio irrequieto con colpi di basso elettrico, chitarra e batteria splendidamente orchestrate.  Ciò che sembra de-strutturato è in realtà il frutto di un’attenta attività compositiva, in cui ogni strumento  è protagonista singolarmente, per poi confluire in un’amalgama perfetta.  Haze Daze Dazzle è l’ennesimo tuffo nel vasto mare sonoro degli Sky of Birds, che toccano corde emotive davvero elevate. Apprezzabilissime le dinamiche che hanno un loro fascino indiscusso.

Alla pacata e avvolgente Still Birds, segue I’Ve Seen You Monster, che conferma l’intelligente e sapiente ricerca sonora intrapresa dalla band. Lied To A Liar è come un canto mistico che arriva dritto al cuore, smuovendo le emozioni più intime. A chiudere The Child You’Ve Been, che sembra sussurrarci qualcosa di estremamente personale e profondo, che sta a noi scoprire lasciandoci vibrare dai suoni sognanti di questa traccia.

Un album spiazzante, affascinante, quasi un canto religioso senza tempo e senza spazio, che produce effetti inconsci nel lato più intimo di ognuno di noi. Se è vero, e lo è, che ciò che conta sono le emozioni,  gli Sky of Birds in questo, non hanno niente da invidiare a nessuno.

Sky of Birds “Matte Eyes / Matte Moon” tracklisting:
01. Flaws in Color
02. Small Eyed Moon
03. Days Fall Down Like Mouthfuls
04. If 9 Was 6
05. People Have Nothing
06. Haze Daze Dazzle
07. Still Birds
08. I’ve Seen You Monster
09. Lied to a Liar
10. The Child You’ve Been

sky of birds matte eyes - matte moon cover album

Sky of Birds on line:

Facebook

Instagram

Bandcamp

BIO:
Gli Sky of Birds vengono da città diverse, sono cresciuti con musiche diverse (dal pop al free jazz). Nel 2014 la band pubblica il suo primo EP “Rivers Flow Free, Lakes Just Agree”, concepito e arrangiato nella sala prove sulle rive del lago di Canterno (Frosinone). L’esordio arriva due anni più tardi: “Blank Love”, pubblicato da MiaCameretta Records. Il 20 novembre 2020 esce il secondo album “Matte Eyes / Matte Moon”, sempre per MiaCameretta Records. La musica degli Sky of Birds è vicina al low-fi di band statunitensi quali Fuck di Timmy Prudhomme, Jason Molina e i Mazzy Star.

 

NO COMMENTS

Leave a Reply