Home Musica Musica ∼ Opinioni Jacques Moolman e l’ottimo debutto solista con ‘The Great Valley Redemption’

Jacques Moolman e l’ottimo debutto solista con ‘The Great Valley Redemption’

0 1665
jacques moolman The Great Valley Redemption Album Artwork

 

di Irene Tempestini

 

Jacques Moolman pubblicherà il 26 marzo il primo album solista dal titolo ‘The Great Valley Redemption’. Leggi la recensione

 

Il cantautore sudafricano di Gauteng, cresciuto a Johannesburg, Jacques Moolman, ne ha fatta di strada in 10 anni; prima come frontman degli Shadowclub, poi come artista solista che ha dato alle stampe il suo primo album The Great Valley Redemption, in uscita il 26 marzo per Tic Tic Bang. Jacques ha vissuto a Londra per studiare arte e recitazione, ma ha poi deciso di tornare in Sudafrica e di intraprendere la carriera musicale. All’età di cinque anni suonava melodie al pianoforte della nonna e ascoltava il jazz ed il blues con il padre. Il suo strumento preferito è la chitarra, anche se suona sapientemente il basso, la batteria e, come detto, il piano.

Le sue influenze, come lui stesso ha dichiarato, provengono da artisti quali Ella Fitzgerald, Nina Simone, Iggy Pop, Jack White, Radiohead, Nirvana, Aretha Franklin, i The Beatles, The Doors e The Jimi Hendrix Experience.  E The Great Valley Redemption è la sintesi perfetta della tanta musica con cui è cresciuto Moolman, che si sente perfettamente a suo agio con voce e chitarra, senza troppi orpelli a camuffarne le intenzioni e le origini.

La prima traccia Bedtime Sweater ci proietta immediatamente nelle atmosfere cantautoriali tanto care a Jacques, tra blues, rock e folk. Il tutto in perfetto equilibrio tra presente e passato. Per intenderci, all’ascolto non si ha nessuna sensazione di qualcosa di troppo nostalgico e desueto, anzi.

In Dark Days Gone si sente la predilezione per la chitarra, padrona indiscussa dell’intero album. Un brano che ci fa intraprendere sognanti viaggi Oltreoceano, entro i quali è sempre un piacere perdersi.

Hard Rain esalta le ottime doti vocali di Moolman e come sempre vi ritroviamo le impeccabili chitarre e le piacevolissime ritmiche.

Into The Rain è un bel brano rock ‘n’ roll, così come North West Of Here, nel quale il cantautorato e lo stile rock e blues di Moolman predominano. Sticky Noise conquista con il suo bel groove coinvolgente e con un gran tiro rock e blues. Tear Eyed Moon conferma le doti cantautoriali di Moolman, che dà vita ad un brano raffinato, suadente ed evocativo, così come Tiny Revenge e Wild Wind, due tracce incantevoli e che richiamano atmosfere lontane.

Wondrous Thing chiude l’album mettendo il sigillo finale ad un album che convince sia nelle parti vocali, sia negli arrangiamenti. Jacques Moolman, un artista sincero e talentuoso, che con le sue melodie rock e blues, ci fa sognare memorabili viaggi on the road.

Sono già pubblicati e disponibili in stream Wondrous Thing, Tear Eyed Moon, Bedtime Sweater e Into The Rain.

The Great Valley Redemption tracklisting:

  1. Bedtime Sweater
  2. Dark Days Gone
  3. Hard Rain
  4. Into The Rain
  5. North West Of Here
  6. Sticky Noise
  7. Tear Eyed Moon
  8. Tiny Revenge
  9. Wild Wind
  10. Wondrous Thing

Jacques Moolman

 

Ascolta ‘Sticky Noise’: 

 

NO COMMENTS

Leave a Reply