Home Altro Alessandro Imbert e la maiolica italiana

Alessandro Imbert e la maiolica italiana

0 574
Alessandro Imbert in Nepal, 1924

di Redazione

 

“Tra collezionismo e mercato fino al 1914. Alessandro Imbert e la maiolica italiana”, è la conferenza che si terrà sabato 28 febbraio alle ore 11:00 nel Museo di Palazzo Davanzati  di Firenze e che sarà tenuta da Lucio Riccetti, docente dell’Università di Perugia.

Riccetti è studioso di Medioevo e in particolare della cattedrale di Orvieto e il suo lavoro di ricerca attuale mette a fuoco l’interesse del XIX secolo per il Medioevo, in particolare rispetto al formarsi del gusto che portò al collezionismo delle ceramiche medioevali.

Le tematiche trattate in conferenza sono di grande interesse anche in relazione alla nascita del Museo della Casa Fiorentina Antica, voluto da Elia Volpi nel 1910, e alla presenza di numerosi esemplari di ceramica d’uso e maiolica nei suoi ambienti quale parte integrante dell’arredo domestico di un’abitazione “ideale” del Rinascimento.

L’ingresso alla conferenza è con il biglietto del museo, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

NO COMMENTS

Leave a Reply