Home Musica Musica ∼ Opinioni Duo Nadàn, Invito alla danza sulle note dei grandi pianisti

Duo Nadàn, Invito alla danza sulle note dei grandi pianisti

0 88
duo nadàn pianoforte concerti teatri musica compositori conservatorio

 

di Irene Tempestini

 

Quattro mani, l’eleganza e la leggerezza del tocco delle dita,  inizia così il viaggio tra le note e l’invito alla danza del Duo Nadàn, formato dalle virtuose sorelle pianiste Nadia e Angela Tirino. Un omaggio a quattro mani per tredici brani che attingendo dal repertorio pianistico che va da Brahms, Schumann, Kjerulf, Moszkowsky, Tarenghi, Weill, Debussy a Strauss, con un volo emozionante ripercorre quello che è stato il tentativo, a fatica risolto, di conciliare musica e danza. Riprendendo le parole di Mario Setti, che ci trova pienamente d’accordo, soltanto l’illustre epoca di inizio Novecento con il Balletto russo, è riuscita a far convivere e dare alito vitale a questo tentativo. Difficile raggiungere l’equilibrio artistico tra dinamismo del corpo e note, in questo caso quelle del pianoforte, ed ecco il motivo dell “invito alla danza” del Duo Nadàn. Una missione quasi per le due giovani musiciste, perchè in ogni nota, così come in ogni movimento del corpo, c’è vita, anima, ispirazione. Ma la danza a cui ci si rivolge non è soltanto l’arte di muovere il corpo seguendo un ritmo. La danza intesa dalla grande tradizione Viennese e Parigina, quella oggetto di studio in questo album, è anche un sussulto dell’anima, un sogno notturno, un fantasticare  ad occhi aperti, un viaggio accompagnato dalle note, l’amare, l’esprimere sentimenti con il volto. Nient’altro che il gioco della vita dunque, accompagnato da una melodia, ora andante ora presto, come un Valzer viennese o una Cantilena campestre. E cos’è questa, se non la trasfigurazione di qualcosa di fisico e tangibile, una ritmica visione dell’esistenza, non facile da conciliare e riequilibrare, ma su cui il Duo Nadàn ci invita a riflettere con questo splendido omaggio.

 

Duo Nadàn – Invito alla danza

J.Brahms (1833-1897) da Waltzes op.39

1. Waltzes op.39 n.1

2. Waltzes op.39 n. 2

3. Waltzes op.39 n. 3

4. Waltzes op.39 n. 4

5. Waltzes op.39 n. 15

R. Schumann (1810-1856) da Ballszenen op. 109

6. Walzer

H. Kjerulf (1815. 1868)

7. Wiegenlied

M. Moszkowsky (1854-1925)

8. Habanera

M. Tarenghi (1870- 1925) da Bozzetti dal vero op.71

9. Cantilena campestre

10. Scene di caccia

K. Weil  (1900-1950)

11. Tango Ballade (trascriz. G. Fricelli)

C. Debussy (1862-1918) da Petite Suite

12. En bateau

J. Strauss (1825-1899) Brussler Spitzen (Merletti di Bruxelles)

13. Valzer

duo nadàn pianoforte concerti teatri musica compositori conservatorio

 

BIO

Nadia e Angela Tirino  hanno intrapreso lo studio del pianoforte  in giovane età e si sono laureate  con il massimo dei voti e lode presso il Conservatorio Statale di Musica “L. Cherubini” di Firenze sotto la guida dei Maestri Giuseppe Fricelli e Giovanni Carmassi. 

Vincitrici di importanti concorsi nazionali e internazionali (Riviera della Versilia, Città di Massa, “Paul Harris” sotto il patrocinio del  Rotary  Club di Milano), hanno suonato in prestigiose sale da concerto in Italia e all’Estero, tra queste  si ricordano i recital tenuti presso importanti istituzioni e associazioni musicali quali: Museo S. Marco di Firenze, Teatro degli Animosi di Carrara, Teatro di Pescara, Hotel Trivulzio di Milano, ridotto del Teatro Manzoni di Pistoia, Università S. Anna di Pisa, Teatro Verdi di Montecatini Terme, Consolato Francese di Firenze, P. zza della Repubblica di Firenze per il “Lyons Day”, Gaulitana Festival di Malta, Università Haswill di Londra, Festival pianistico di Bristol, Villa medicea La Magia di Quarrata, Sala Consiliare del Comune di Scandicci, Museo Statale di “Casa Giusti” di Monsummano Terme, Museo di Arte Contemporanea e del Novecento di Monsummano Terme, concerto per Emergency-Rai e Medici senza Frontiere.

Hanno collaborato,in prima assoluta nazionale, con l’attrice radiofonica-RAI Annamaria Sanetti e  con l’attore Leonardo De Carmine nella realizzazione dell’opera “il soldatino di stagno” del Maestro compositore Bruno Rigacci per il bicentenario dalla nascita dello scrittore e poeta danese H.C. Andersen riscuotendo un notevole successo di pubblico e critica. Hanno partecipato a numerose masterclasses con pianisti di fama internazionale, quali Franco Scala, Valery  Voskobojnikov, Bruno Canino, Michele Ignelzi e Massimiliano Damerini.

Fanno parte della commissione giudicatrice del Concorso Pianistico Nazionale “Vito Frazzi” che si svolge annualmente presso la Sala consiliare “Orazio Barbieri” del comune di Scandicci.

Sono docenti di pianoforte presso l’Accademia Musicale di Firenze e le scuole medie e superiori del provveditorato di Firenze; collaborano con il Conservatorio di Siena  e con la Royal School of Music di Londra per gli esami ABRSM.

Il loro continuo interesse in campo didattico le ha portate  ad approfondire altri ambiti di studio e ricerca quali i metodi ”Kodaly “ e “Dalcroze”  e ad affiancare a questi anche l’utilizzo della musicoterapia soprattutto in allievi con disturbi specifici dell’apprendimento.

Nel maggio 2017 Hanno inciso il cd “Invito alla danza” e successivamente  hanno firmato un contratto con la prestigiosa Casa Discografica Brilliant Classic per l’incisione, in prima assoluta mondiale, dell’opera integrale per duo pianistico dell’autore romantico H.V. Herzogenberg.

www.duonadan.it

 CD “Invito alla danza”, 2017  in vendita presso il negozio “Dischi Fenice” di
Firenze, via S.Reparata 8/B, oppure online

SIMILAR ARTICLES

NO COMMENTS

Leave a Reply