Home Musica Musica ∼ Eventi Devin Townsend Project e Anathema insieme a Milano

Devin Townsend Project e Anathema insieme a Milano

0 1806
anathema
di Redazione
Unica data italiana per Devin Townsend Project e Anathema, il prossimo 18 luglio, al Fabrique di Milano.
 
Inoltre, ricordiamo che DEVIN TOWNSEND PROJECT si esibiranno il giorno prima (17 luglio) al Rock Planet di Pinarella di Cervia per uno show headliner.
 
Ecco di seguito i dettagli:

Midsummer Dream – A Night With
DEVIN TOWNSEND PROJECT and ANATHEMA
plus special guest
 
18.07 MILANO, Fabrique
 
Inizio concerti: ore 19.00
Apertura porte: ore 18.00
Prezzo del biglietto in prevendita: €25,00+d.p.
Prezzo del biglietto in cassa la sera dello show: €30,00
Biglietti in vendita su ticketone.it e livenation.it a partire dalle ore 10.00 di oggi, giovedì 14 maggio.
DEVIN TOWNSEND PROJECT
+ special guest
17.07 PINARELLA DI CERVIA, Rock Planet
Prezzo del biglietto in prevendita: €22,00+d.p.
Prezzo del biglietto in cassa la sera dello show: €26,00
Biglietti in vendita su ticketone.it livenation.it a partire dalle ore 10.00 di oggi, giovedì 14 maggio.
Anathema: agli inizi della loro carriera hanno contribuito al genere death doom metal. Successivamente si sono distaccati dalle sonorità più cupe degli esordi per avvicinarsi a sonorità progressive rock e art rock
The Devin Townsend Project: Devin Garrett Townsend è un cantante, chitarrista, tastierista e produttore discografico canadese. È una persona dalle ampie vedute musicali, essendo appassionato di heavy metal, jazz, blues, progressive rock e musica elettronica, genere avvertibile nei suoi innumerevoli progetti.
Nel marzo del 2009, Townsend annunciò i suoi piani per una serie di quattro album, pubblicati come The Devin Townsend Project, con l’obiettivo di chiarire la sua identità musicale e di essere direttamente “responsabile” dei progetti che proponeva al pubblico. In questo particolare progetto Townsend decise di proporre un diverso “tema” e un diverso gruppo di musicisti per ogni album.

NO COMMENTS

Leave a Reply