Home Arte Arte ∼ Notizie Uffizi, la Sala 41 e la Sala di Botticelli pronte al restyling

Uffizi, la Sala 41 e la Sala di Botticelli pronte al restyling

0 2954
Uffizi Sala Botticelli con Venere

di Redazione

E’ già in programma il restauro della Sala 41, che accoglierà alcuni dipinti provenienti
dalla Sala 10-14 (di Botticelli), in attesa che questa venga restaurata e adeguata
impiantisticamente, nell’ambito dei lavori dei Nuovi Uffizi. A seguire, la Sala 41, con le
pareti tinteggiate di azzurro (come al piano nobile dell’edificio vasariano), ospiterà i dipinti
stranieri a cavallo tra XV e XVI secolo. Il restauro sarà possibile grazie alla donazione della Fondazione non profit Friends of Florence, che ha donato oltre 600 mila euro, e che ha già sostenuto i restauri delle statue marmoree sotto la Loggia dei Lanzi nel 2002, della Sala della Niobe nel 2006,  quello della Tribuna nel 2012 e tanti
progetti individuali finanziati durante gli ultimi anni. “L’importanza di restaurare la Sala 41,
destinata ai pittori stranieri e, al tempo stesso, di creare un nuovo spazio per la 
temporanea esposizione delle opere di Botticelli e e dei fiamminghi, adottando le 
tecnologie più avanzate per la conservazione di questi capolavori, ci ha permesso di 
trovare benefattori sensibili in un tempo assai rapido.”- queste le parole della Presidente della
Fondazione, Simonetta Brandolini d’Adda.

I LAVORI

Nel mese di gennaio 2015 è previsto l’inizio dei lavori nella Sala 41 degli Uffizi, che sarà restaurata
e adeguata impiantisticamente agli standard museali correnti.
Terminato questo intervento, nella tarda primavera dello stesso anno è in programma lo
svuotamento della Sala 10-14 (di Botticelli) per l’inizio dei lavori di rivisitazione spaziale e
adeguamento impiantistico che si protrarranno per circa 6 mesi.
Una volta ultimati, presumibilmente tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016 la Sala di
Botticelli sarà riallestita secondo un nuovo progetto museografico, mentre nella sala 41
resteranno le opere dei pittori stranieri fiamminghi che già vi erano pervenute; a queste se
ne uniranno altre provenienti dalle collezioni di Galleria.
I DIPINTI CHE SI TRASFERIRANNO NELLA SALA 41
Le pareti della Sala 41 saranno tinteggiate di azzurro, ma in questa prima fase solo su
una sarà provvisoriamente visibile la nuova colorazione che caratterizza le opere degli
stranieri agli Uffizi (come nelle Sale 46-55 del piano nobile dell’edificio vasariano) dove
Uffizi Sala Botticellicampeggerà il grande Trittico Portinari di Hugo van der Goes. Sulle altre pareti, che
momentaneamente appariranno di colore bianco, sarà temporaneamente esposta una
selezione di opere di Sandro Botticelli, comprese tutte le apicali dell’artista fiorentino. Di
seguito la lista delle opere di Sandro Botticelli che saranno esposte nella Sala 41:

Madonna del Magnificat

Madonna del melograno

Adorazione dei Magi

Primavera

Storie di Giuditta

Ritratto di uomo con la medaglia

Nascita di Venere

Calunnia
Sulla parete blu della stessa sala saranno in esposizione:
Rogier van der Weyden, Lamentazione di Cristo

Hugo van der Goes, Trittico Portinari

Hans Memling, Madonna con Bambino e Angeli.

NO COMMENTS

Leave a Reply