Home Arte Arte ∼ Notizie Pittura in punta di dita agli Uffizi

Pittura in punta di dita agli Uffizi

0 962
Uffizi pittura

di Redazione

Ne avevamo già parlato ed oggi finalmente, in occasione della Giornata Internazionale dei diritti delle Persone con Disabilità, la Sezione Didattica del Polo Museale Fiorentino ha presentato oggi nella sala dell’ex-chiesa di San Pier Scheraggio i primi, importanti risultati del progetto “Pittura in punta di dita”, attuato in collaborazione con il Liceo Artistico di Porta Romana e l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Firenze. L’impegno del Polo Museale Fiorentino si è tradotto nella costituzione di un nucleo di cinque quadri tattili (cioè leggibili anche da ipovedenti e non vedenti) – realizzati dagli studenti dell’istituto fiorentino e donati alla Galleria degli Uffizi.

Il percorso che si snoda attraverso questa particolare categoria di quadri incrementa l’offerta della Galleria degli Uffizi per il pubblico con disabilità visiva, permettendo la realizzazione di lezioni mirate e opportunamente pensate negli ambienti della Sezione Didattica, prima di salire in Galleria per la visita tattile alla collezione di statue antiche, fin dal 2009 oggetto del percorso “Uffizi da toccare” che è possibile effettuare sia in autonomia (grazie a speciali didascalie per un pubblico ipovedente e in braille per non vedenti, nonché da mappe in rilievo e l’aiuto del personale di vigilanza della Galleria), sia accompagnati da una operatrice specializzata, che si può prenotare contattando la Sezione Didattica del Polo Museale Fiorentino al numero telefonico 055-284272 .

Questo primo nucleo di opere tattili è rappresentato da una serie di dipinti che illustrano lo sviluppo della tipologia iconografica della “Madonna con il Figlio” e che è stato consegnato ufficialmente oggi dai responsabili del Liceo Artistico di Porta Romana alla Sezione Didattica el Polo Museale Fiorentino.

Un aspetto particolarmente rilevante di questo progetto è stato l’attuazione, da parte degli studenti del Liceo di Porta Romana, di una tecnica inedita e innovativa nella realizzazione delle riproduzioni tattili di opere della Galleria degli Uffizi. Questo nuovo procedimento per la lettura tattile è stato definito dagli studenti con il consiglio e la supervisione del professor Gianfranco Terzo, in accordo con il Presidente provinciale dell’Unione Italiana Ciechi, Professor Quatraro.

In particolare sono state consegnate le riproduzioni in rilievo e policrome delle seguenti opere: Maestro toscano del XIII secolo, Madonna in trono con il bambino; Giotto, Tavola centrale del polittico di Badia; Masolino, Madonna dell’Umiltà; Masaccio, Madonna del solletico; Raffaello, Madonna del cardellino.

I dipinti in rilievo sono stati realizzati da studenti del Liceo Artistico di Porta Romana che hanno frequentato i corsi di laboratorio del professor Terzo nell’anno scolastico 2013/2014.

Da segnalare, infine, che è prevista la prosecuzione del progetto attraverso la realizzazione di un’altra serie di quadri tattili che avranno come soggetto la “rappresentazione del volto”, argomento peraltro di particolare rilevanza per le persone con disabilità visiva.

 

 

NO COMMENTS

Leave a Reply