Home Arte Arte ∼ Notizie Nuova illuminazione per i Corridoi degli Uffizi entro la fine dell’anno

Nuova illuminazione per i Corridoi degli Uffizi entro la fine dell’anno

0 983
Corridoio 1 uffizi

 

Uno degli aspetti più importanti per la corretta fruizione di un’opera d’arte è senza dubbio la luce, e nel progetto dei Nuovi Uffizi, il prossimo step riguarderà proprio la dotazione di un nuovo e moderno impianto illuminotecnico per i tre Corridoi.

Elaborato dalla S.In.Ter. S.r.l. (di Alessandro Chimenti e Alessandro Moroni) con la consulenza specialistica di Massimo Iarussi, il progetto prevede l’aumento del livello di luce generale, il miglioramento della qualità e della diffusione della luce sulle pareti e sul pavimento, il montaggio di specifiche luci di accento in corrispondenza delle sculture di maggiori dimensioni.

Le luci saranno, come è anche adesso, a tecnologia a LED di ultima generazione, a elevata resa cromatica e energetica, durevolezza e facilità nella gestione dei controlli automatizzati.

Tra le novità, una barra di alluminio sagomata con cornice per l’appoggio dei dipinti della collezione “Gioviana”, dentro la quale sono collocati gli elementi illuminanti lineari orientabili sui soffitti per emissione di luce indiretta, gli elementi lineari a strip LED e griglie anti-abbagliamento per l’illuminazione diretta a lama di luce sulle pareti ed i proiettori orientabili completi di accessorio ottico Zoom per l’illuminazione di accento delle statue.

 volta corridoio 1 uffizi

Volta Corridoio 1 Uffizi

 

Sulla stessa barra sono alloggiati, nelle posizioni opportune, anche le luci di sicurezza e gli apparecchi degli impianti speciali: telecamere, rilevatori di presenza, rilevatori di fumo, lampeggianti con sirena, apparecchi per diffusione sonora.

Il nuovo sistema illuminante permetterà di illuminare sia le volte dipinte, sia i corridoi, garantirà un omogeneo livello di illuminazione sulle pareti sottostanti e sui dipinti posti al di sopra della cornice, evitando effetti di ombre portate o di abbagliamento, grazie anche all’inserimento di appositi accessori con funzione di schermatura. Apposite luci andranno a sottolineare le sculture sottostanti.

In contemporanea verranno restaurati anche i pannelli in legno dipinto soprastanti le finestre del loggiato e la bonifica delle intercapedini retrostanti.

Il cantiere ha previsto la costruzione di un’apposita struttura mobile su ruote, realizzata su misura,  prefabbricata e corredata di telo di recinzione con apposita grafica, che consente il mantenimento in situ in sicurezza delle statue e una rapida movimentazione del cantiere in stretta sequenza con le fasi operative di installazione degli impianti.

Entro l’estate è previsto il completamente del nuovo impianto illuminotecnico nel Primo Corridoio; la conclusione di tutto l’intervento è attesa per la fine del 2015.

NO COMMENTS

Leave a Reply