Home Arte Arte ∼ Eventi Il Museo Coloniale di Roma, nascita e declino

Il Museo Coloniale di Roma, nascita e declino

0 886
museo coloniale di roma

Venerdì 20 marzo 2015, ore 17.00

IL MUSEO COLONIALE DI ROMA

(1904-1971)

Fra le zebre nel paese dell’olio di ricino

di Francesca Gandolfo

Gangemi Editore

 

Sala del Mito 

Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea – Roma

 

 

Venerdì 20 marzo nella sala del Mito della Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma si terrà la presentazione del libro IL MUSEO COLONIALE DI ROMA (1904-1971). Fra le zebre nel paese dell’olio di ricino di Francesca Gandolfo, edito da Gangemi Editore. Introduce  Mariastella Margozzi. Ne parleranno con l’autrice, Silvana Balbi de Caro e Giangiacomo Martines, con il coordinamento di Maria Giuseppina Di Monte.

 

Tra rigore scientifico e una scrittura comunicativa, a volte ironica e amara, si racconta nelle pagine di questo libro l’appassionante e poco nota storia della nascita e del declino di un museo, Il Museo Coloniale di Roma e dei suoi ‘tesori’, sconosciuti ai più. Un museo che si propone come metafora patriottica di un periodo della storia d’Italia scomodo e pieno di contraddizioni, ma proprio per questo degno di essere indagato in ogni suo aspetto.  La prefazione di Angelo Del Boca ne è al riguardo garanzia e conferma.

Il volume è corredato da una raccolta di immagini originali e toccanti, capaci di riportare in luce, in maniera vivida e diretta, frammenti di memoria storica collettiva, appartenenti a una fase della storia della Nazione la cui crudezza era accompagnata e occultata dal fascino di un esotismo figlio degli ultimi bagliori di un romanticismo decadente.

 

La storia del Museo Coloniale di Roma ha inizio nel 1904 nell’Istituto Botanico di via Panisperna 89B e ha termine nel 1971, quando fu chiusa al pubblico la sua ultima sede in via Aldrovandi 16A. L’intento di questo libro è quello di tracciarne una storia culturale, istituzionale e politica a partire dalle sue origini, attraverso la narrazione critica di alcuni fatti che ne hanno scolpito i caratteri distintivi, accelerandone i cambiamenti da un lato, ma rappresentando dall’altro dei fattori di stabilità. Un’analisi storica che pone attenzione al substrato storico e culturale senza ignorare i necessari aggiornamenti imposti dalle attuali percezioni e prospettive in merito ad argomenti di carattere coloniale. Un percorso di ricerca che utilizza anche la lente dell’archeologia per risalire alle ragioni storico-politiche che sono alla base del rapporto tra passato e trasmissione dell’identità nazionale nell’Italia unificata.

 

 

 

NO COMMENTS

Leave a Reply