Home Arte Arte ∼ Eventi Che cos’è il towel day?

Che cos’è il towel day?

0 774

Per la foto migliore un'intervista su ZestToday

towel day 2015

 

di Riccardo Tronci

 

 

Towel day 2015. Italia. Mondo. Universo. Non importa realmente cosa stiate facendo, ciò che è importante è che abbiate con voi un asciugamano.  Oggi, 25 maggio, giorno di ricorrenza annuale ed internazionale del #towelday niente è più importante che avere con sé un asciugamano.

 

Perché, vi chiederete? Perché secondo la “Guida galattica per gli autostoppisti” è “forse l’oggetto più utile che un autostoppista galattico possa avere. In parte perché è una cosa pratica: ve lo potete avvolgere intorno perché vi tenga caldo quando vi apprestate ad attraversare i freddi satelliti di Jaglan Beta; potete sdraiarvici sopra quando vi trovate sulle spiagge dalla brillante sabbia di marmo di Santraginus V a inalare gli inebrianti vapori del suo mare; ci potete dormire sotto sul mondo deserto di Kakrafoon, con le sue stelle che splendono rossastre; potete usarlo come vela di una mini–zattera allorché vi accingete a seguire il lento corso del pigro fiume Falena; potete bagnarlo per usarlo in un combattimento corpo a corpo; potete avvolgervelo intorno alla testa per allontanare vapori nocivi o per evitare lo sguardo della Vorace Bestia Bugblatta di Traal (un animale abominevolmente stupido, che pensa che se voi non lo vedete nemmeno lui possa vedere voi: è matto da legare, ma molto, molto vorace); infine potete usare il vostro asciugamano per fare segnalazioni in caso di emergenza e, se è ancora abbastanza pulito, per asciugarvi, naturalmente”.

towelday 2015 #zest4cult

© Riccardo Tronci #towelday

La guida galattica per gli autostoppisti è il libro più celebre di Douglas Adams, primo di una serie di capitoli fantascientifici ricchi di ironia e nonsense, in cui potrete trovare la risposta a tutte le domande più importanti che l’uomo si possa porre. Ma anche quella al perché i delfini siano così intelligenti.

C’è chi festeggia il towel day proprio nello spazio, Samantha Cristoforetti, e lo fa battendo il record di permanenza in orbita di un qualsiasi astronauta italiano, e soprattutto oltrepassando i 183 giorni esule dal pianeta Terra (il che la renderà per un anno esentasse, proprio come Hotblack Desiato nella Guida Galattica).

Scherzi a parte, Samantha si era già fatta ritrarre più volte con un asciugamano o assieme ai protagonisti della Guida Galattica. Per cui osiamo pensare che non le manchi un asciugamano lassù e che nel caso arrivino i Vogon a distruggere la Terra non si faccia trovare impreparata.

E voi state festeggiando il vostro towel day 2015? Pubblicate le vostre foto con hashtag #zest4cult #zest4towelday! Alla più bella l’onore di un’intervista sul nostro magazine!

NO COMMENTS

Leave a Reply