Home Arte Arte ∼ Eventi Artisti dell’Ottocento in mostra, con un focus sulle opere di Gemito

Artisti dell’Ottocento in mostra, con un focus sulle opere di Gemito

0 1997
Alessandro Pigna, Frigidarium, 1882, olio su tela

di Redazione

Artisti dell’Ottocento: temi e riscoperte, con un focus su La Collezione Gemito

In mostra importanti opere dell’800 conservate nella Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale,alcune mai esposte prima. Il percorso espositivo si rifà ai temi più cari alla cultura figurativa ottocentesca, quali l’ispirazione all’antico, il ritratto, l’intimismo del quotidiano, le scene di vita popolare e le varie poetiche del vero dal nord al sud Italia, con particolare attenzione al ruolo di Roma.

Auguste-Rodin-Busto-di-signora-1907-1912-bronzo

Auguste Rodin, Busto di signora, 1907-1912-bronzo

Artisti dell’Ottocento sarà visibile fino al 14 giugno 2015 mentre La collezione Gemito, sarà presente nelle sale all’ ultimo piano della Galleria fino al 1 marzo 2015.

Le opere, tutte realizzate da artisti di nascita e tradizione ottocentesca, raggiungono, in parte, il secolo successivo. Tra gli artisti esposti Nino Costa, Giulio Aristide Sartorio, Angelo Morbelli, Adriano Ferraresi, Augusto Bompiani, Paride PascucciAuguste Rodin, con il noto bronzo “Busto di Signora”,  Georges Paul Leroux, che, con la grande, magnifica tela “Passeggiata al Pincio” – restaurata per l’occasione ed esposta a Roma per la prima volta – rappresenta una delle principali “riscoperte” di questa mostra. A completamento dei percorsi, il prestito di alcune selezionate opere da un’importante collezione privata di Ottocento italiano. Tra queste compaiono dipinti di Francesco Paolo Michetti, Domenico Morelli, Alessandro La Volpe.
Nell’ambito della mostra sugli artisti dell’Ottocento è previsto un “focus” di due sale con una selezione di opere – di scultura e grafica – del napoletano Vincenzo Gemito (1852 – 1929) , del quale la Galleria possiede una ricca e importante raccolta; Gemito è stato un artista importante la cui arte è passata dal verismo di matrice partenopea al ritorno all’ antico. Quest’ultimo, in particolare, è ampiamente rappresentato, dalle diverse opere, di ispirazione classica, intorno al tema di Alessandro Magno al quale Gemito dedica particolare attenzione nell’ ultima fase di attività. In mostra anche il grande disegno per il Cavallo del condottiero macedone, opera che non fu mai realizzata.

NO COMMENTS

Leave a Reply